BancopostaOnline, Prestito BancoPosta Online

Prestito BancoPosta Online

Hai bisogno di un prestito personale per e vuoi richiederlo comodamente da casa? Prestito BancoPosta Online è la soluzione che stavi cercando. Utilizzando questa linea di credito potrai richiedere un importo da un minimo di 1.500 euro e fino ad un massimo di 30.000 euro in qualsiasi momento, semplicemente utilizzando un PC.

 

Come Funziona

Potrai utilizzarlo per qualsiasi finalità, per l’acquisto di un piccolo elettrodomestico, o in caso di una spesa improvvisa alla quale non è possibile far fronte economicamente. Possono richiedere questo prestito Poste Italiane tutti i possessori di un conto BancoPosta residenti in Italia, che siano lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi o pensionati e che possano dimostrare il proprio reddito prodotto nel nostro Paese.

Il finanziamento potrà, in seguito, essere rimborsato con rate a scadenza mensile ed avrà una durata variabile da 12 mesi e fino ad un massimo di 84 mesi, che verrà in seguito stabilita in fase di richiesta del credito. Come già anticipato, il vantaggio di Prestito BancoPosta Online, è la possibilità di richiedere la somma desiderata direttamente su internet, sul loro sito Poste Italiane. Sarà necessario effettuare il login inserendo nome utente e password, in questo modo si avrà accesso alla propria area personale dalla quale bisognerà selezionare la voce finanziamenti.

In seguito basterà trovare la soluzione di prestito personale più adatta alle proprie esigenze con la possibilità di utilizzare un simulatore di calcolo che vi aiuterà ad effettuare la scelta più giusta. Dopo aver preso la propria decisione, vi verrà richiesto di compilare la domanda inserendo i propri dati ed infine basterà semplicemente inviare la richiesta del Prestito BancoPosta online scelto.

Il rimborso avverrà con rate mensili che verranno direttamente addebitate sul conto BancoPosta, evitando così di doversi recare presso uno degli sportelli dell’ufficio postale per il pagamento.

Entro il quattordicesimo giorno successivo alla concessione del prestito sarà inoltre possibile esercitare il diritto di recesso in caso di ripensamento, recandosi presso uno degli uffici postali Poste Italiane abilitate al servizio più vicino, dove un impiegato addetto vi fornirà tutte le informazioni necessarie.

Prestito BancoPosta Online però, non permette di sottoscrivere una polizza assicurativa a tutela del credito, ovvero un’assicurazione che garantisce il rimborso del credito rimanente in caso di decesso del titolare del finanziamento.

 

Documenti Richiesti

I documenti necessari per la compilazione del modulo online che dovrete avere a portata di mano sono: un documento d’identità valido, il tesserino di codice fiscale o in alternativa la tessera sanitaria e un documento che attesti il proprio reddito, ovvero la dichiarazione dei redditi in caso di lavoratore autonomo, le ultime buste paga in caso di lavoratore dipendente ed il cedolino della pensione nel caso in cui il richiedente fosse un pensionato. In caso di richiedente straniero, oltre alla documentazione sopraelencata, sarà inoltre necessario un documento attestante la regolarità del soggiorno in Italia.

Potrai anche firmare ed inviare tutta la documentazione direttamente online, comodamente da casa, utilizzando la Firma Digitale o spedire la documentazione in formato cartaceo. Dopo solo pochi giorni sarà possibile ricevere la risposta di fattibilità ed in caso di approvazione la somma di denaro verrà erogata direttamente tramite accredito sul proprio conto BancoPosta online.

 

Finanziamenti Disponibili

Prestito BancoPosta Classico

Per realizzare i propri progetti. Permette di ottenere fino a 30.000 euro con una durata del finanziamento variabile da 12 e fino a 84 mesi.

 

Prestito BancoPosta Flessibile

Per ottenere liquidità scegliendo il piano di rimborso in base alle proprie possibilità economiche. L’importo massimo richiedibile sarà di 30.000 euro rimborsabili fino ad un massimo di 108 mesi.

 

Prestito BancoPosta Consolidamento

Per chi possiede altri finanziamenti in corso. Con questa linea di credito sarà possibile unire tutti i propri prestiti personali con il vantaggio di dover pagare un’unica rata mensile e di richiedere, se necessario un’altra somma di denaro per i propri progetti.

 

Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa

Se necessiti di interventi di ristrutturazione per la propria abitazione. Potrai richiedere da 10.000 e fino a 60.000 euro sia per dare un nuovo aspetto alla tua casa, ma anche per finanziare l’acquisto di nuovi mobili, per l’acquisto di elettrodomestici o per pannelli fotovoltaici e solari.

 

Prestito BancoPosta Acquisto Casa

Permette di realizzare il sogno di molti italiani, ovvero l’acquisto di una casa. Sarà possibile richiedere fino ad un massimo di 60.000 euro rimborsabili da 36 e fino a 120 mesi.

 

Prestito BancoPosta Auto

E’ il finanziamento finalizzato per l’acquisto di un auto nuova o usata. L’importo massimo finanziabile sarà di 30.000 euro e sarà necessario presentare un preventivo di spesa al momento della richiesta.

 

Mini Prestito BancoPosta

Riservato solo ai titolari di una carta PostePay Evolution. Questa linea di credito permette di ottenere dei piccoli importi di denaro scegliendo tre tre diversi tagli rimborsabili in 22 mesi: 1.000, 2.000 o 3.000 euro.

 

Opinioni

Il Prestito BancoPosta, è uno dei finanziamenti messo a disposizione da Poste Italiane per chi desidera ottenere una somma di denaro in maniera veloce, scegliendo il piano di rimborso più adatto alle proprie esigenze. La quota richiesta potrà essere usata per qualsiasi tipo di spesa, dall’acquisto di un’auto, ad una semplice vacanza, ma anche per una spesa improvvisa e non sarà necessario giustificare la finalità del credito al momento della richiesta in quanto si tratta di un prestito personale.

È possibile ottenere un importo di denaro da 1.500 e fino a 30.000 euro, con una durata del prestito variabile da 12 ad 84 mesi. Per richiedere Prestito BancoPosta è necessario essere titolare di un conto BancoPosta, essere cittadino italiano, essere un lavoratore o un pensionato. Basterà di seguito recarsi in uno degli uffici postali più vicino presentando un documento d’identità, il codice fiscale o tessera sanitaria e un documento che certifichi il proprio reddito.

Dopo pochi giorno verrà comunicato l’esito della domanda e la liquidità richiesta potrà essere erogata in tre differenti modalità: con accredito su conto corrente BancoPosta, con accredito sulla carta PostePay Evolution per chi ne è in possesso o direttamente presso uno degli sportelli dell’ufficio postale tramite contanti o accredito su conto corrente bancario per i titolari di un libretto postale.

Il rimborso del finanziamento avviene tramite rate mensili utilizzando, anche in questo caso, diverse tipologie a seconda delle esigenze del cliente: automaticamente tramite addebito su conto corrente BancoPosta, Postepay Evolution, conto corrente bancario o tramite i classici bollettini postali per chi invece preferisce recarsi mensilmente presso uno degli sportelli abilitati per il pagamento della rata di rimborso.

Qualora non si fosse soddisfatti del finanziamento ottenuto o in caso di ripensamenti, Poste Italiane, sinonimo di garanzia e trasparenza, dà la possibilità di esercitare il diritto di recesso entro 14 giorni dalla concessione del prestito, recandosi presso uno degli sportelli e compilando i moduli che vi verranno consegnati da uno degli incaricati.

È previsto inoltre, all’occorrenza, la possibilità di rimborsare anticipatamente la somma del prestito personale richiesto, in maniera parziale o totale recandosi presso uno degli sportelli abilitati al servizio, tenendo presente che per usufruire di tale opzione dovrà essere trascorso il periodo di recesso che equivale ai 14 giorni successivi alla concessione.

In abbinamento a Prestito BancoPosta vi è un’assicurazione vita a tutela del titolare del finanziamento da sottoscrivere in maniera del tutto facoltativa, ma che garantirà a fronte dell’aggiunta di pochi euro alla rata mensile, il rimborso della somma di denaro residua in caso di decesso del titolare del finanziamento o di una sua invalidità totale che sia superiore al 59%.

Questo permetterà una maggiore serenità al cliente, ma anche ai suoi eredi che non dovranno preoccuparsi in nessun modo del rimborso della cifra rimanente. Inoltre in base al tipo di attività lavorativa svolta, è prevista un’ulteriore garanzia aggiuntiva che prevede il pagamento delle restanti rate in caso di perdita dell’impiego, di inabilità temporanea o totale o in caso di gravi malattie del cliente che avrà sottoscritto il prestito personale.