Prestiti Cambializzati Senza Busta Paga



I prestiti cambializzati senza busta paga possono essere richiesti da tutti quei soggetti che non riescono ad ottenere un comune finanziamento presso una classica banca.

Vi sono alcune differenze sostanziali tra un comune prestito personale ed un prestito cambializzato, vediamole assieme.

Innanzitutto il prestito cambializzato è chiamato in questa maniera perchè fa uso delle cambiali, titoli di credito che non troviamo nei normali finanziamenti. Le cambiali vengono utilizzate al posto delle rate ed infatti il debitore non si ritroverà a dover pagare le rate mensili bensì le cambiali.

Mentre la rata ha solitamente scadenza mensile la cambiale ha una scadenza prefissata variabile. A seconda degli accordi presi con il creditore, che potrà essere una banca o un soggetto privato, la scadenza della cambiale potrà essere mensile, trimestrale o addirittura semestrale.

La cambiale in questi finanziamenti assume un ruolo fondamentale. Il motivo è da attribuire al fatto che la cambiale permette al debitore di riuscire ad ottenere un prestito personale anche nei casi in cui egli è senza busta paga o è stato dichiarato come cattivo pagatore o come protestato.

E’ quindi possibile richiedere i prestiti cambializzati senza busta paga anche per i cattivi pagatori e per i protestati. Ma in quale modo? Se il finanziamento viene richiesto ad un soggetto privato (in tal caso si parlerà di prestiti cambializzati tra privati) non serviranno particolari garanzie ma un semplice accordo tra le parti.



Se invece la richiesta di finanziamento cambiario viene effettuata presso una società finanziaria in tal caso questa richiederà che il cliente mostri le proprie garanzie reddituali. Nel prestito con cambiali non si dovrà necessariamente presentare una garanzia reddituale. Il cliente, che diventerà poi il debitore, potrà effettuare una richiesta offrendo come garanzia i propri beni. Solitamente vengono accettati con grande facilità quei prestiti con cambiali senza busta paga dove il richiedente offre come garanzia alla società finanziaria la proprietà di un immobile.

Per poter richiedere un prestito cambializzato senza busta paga ad una società finanziaria il richiedente dovrà quindi essere il proprietario di una casa da utilizzare come garanzia o in alternativa potrà effettuare la richiesta facendosi assistere da un garante.

Bisogna fare attenzione. Ci si deve chiedere per quale motivo se un comune prestito personale viene negato un prestito cambiario viene invece accettato? La risposta, ancora una volta, è nella cambiale. Tale titolo di credito permette al creditore di richiedere, in caso di insolvenza, il pignoramento dei beni del debitore.

Proprio per questo motivo il finanziamento può essere richiesto anche da chi non ha busta paga, a patto però che sia titolare di un immobile. In poche parole, quindi, il proprietario di una casa che non dovesse pagare le cambiali entro la loro data di scadenza mette a rischio le sue proprietà immobiliari in quanto il creditore potrebbe contattare le autorità per poter procedere con il loro pignoramento.