Finanziamento a Tasso Zero, come funziona, vantaggi, esempi, cosa serve

Finanziamento a Tasso Zero

Il finanziamento a tasso zero è un prestito che può essere richiesto solo in alcuni periodi dell’anno e viene utilizzato per incentivare l’acquisto di uno o più prodotti.

A differenza di un tradizionale finanziamento, non può essere richiesto direttamente presso una banca o una società finanziaria, ma quasi sempre recandosi presso un negozio o una grande catena di distribuzione che deciderà di pubblicizzare solo in alcuni periodi il finanziamento a tasso zero. Consideriamo comunque che queste catene commerciali, grazie a delle convenzioni stipulate tra le due parti, si affidano ad istituti di credito per l’erogazione del prestito, quindi non saranno direttamente loro a valutare la richiesta di prestito del cliente.

 

Come Funziona

Partiamo precisando che un finanziamento a tasso zero è un prestito finalizzato, quindi potrà essere richiesto solo per l’acquisto di un bene o servizio specifico. Viene spesso usato nei grandi negozi di elettronica, ad esempio Euronics, MediaWorld, Expert ma è possibile usufruirne anche presso i mobilifici, per l’acquisto di un nuovo arredamento, presso le agenzie di viaggi per finanziare la propria vacanza ma anche in concessionaria per l’acquisto di un nuovo mezzo di trasporto.

 

Vantaggi di un Finanziamento a Tasso Zero

Questo finanziamento metta a disposizione del beneficiario un enorme vantaggio. Innanzitutto si avrà la possibilità di scegliere il prodotto da acquistare in totale tranquillità poiché non dovrai disporre subito della cifra in contanti. Solitamente il pagamento della prima rata avviene dopo 30 giorni dall’acquisto e come avviene per un classico prestito personale la cifra totale verrà suddivisa nel tempo con rate a scadenza mensile pensate in base alle proprie esigenze.

Ma il grande vantaggio del finanziamento a tasso zero oltre al pagamento di piccole rate dilazionate nei mesi, è la possibilità di rimborsare esclusivamente il costo del bene o servizio acquistato, senza dover aggiungere interessi e spese burocratiche e gestionali.

 

Esempi di Finanziamento a Tasso Zero

Acquistando per esempio un nuovo frigorifero del valore di €600 euro, il cliente avrà il vantaggio di portarsi subito a casa il prodotto e di rimborsare, tramite rate mensili, esclusivamente la somma che avrebbe utilizzato per pagarlo in contanti.

Questo avviene solo quando al momento della stipula del contratto, sia il tasso tan, che il tasso Taeg siano entrambi pari a 0%. Il Tan indica gli interessi passivi, il Taeg invece viene utilizzato per calcolare le spese relative al finanziamento, e se risulteranno in tutte e due i casi pari a zero si avrà la certezza di avere davanti un finanziamento a tasso zero.

 

Cosa Serve

Per richiedere questo finanziamento, sarà necessario recarsi presso uno dei negozi che offre al momento questa offerta commerciale e presentare una semplice documentazione: documento d’identità, codice fiscale ed un documento che certifichi il proprio reddito, quindi busta paga per i lavoratori dipendenti, Modello Unico per i lavoratori autonomi e cedolino della pensione per i pensionati.

La richiesta verrà inoltrata all’istituto di credito convenzionato ed in caso di approvazione la banca provvederà in breve tempo all’erogazione della somma di denaro che verrà subito utilizzata per il pagamento del bene acquistato dal cliente.