Cessione del Quinto Findomestic, chi la può Richiedere, Come Funziona, Documenti Richiesti

Cessione del Quinto Findomestic

La cessione del quinto Findomestic, è una linea di credito che può essere richiesta esclusivamente da tutti i lavoratori dipendenti e dai pensionati che desiderano ottenere una somma di denaro, con il vantaggio di una rata che non potrà mai superare la quinta parte del proprio stipendio o della pensione.

Si tratta di un prestito personale, con ciò si intende che la cifra erogata dall’istituto di credito potrà essere successivamente utilizzata per qualsiasi tipo di acquisto o per la realizzazione di un progetto personale. Non sarà perciò necessario fornire alla banca nessun tipo di giustificazione sulla finalità del finanziamento.

 

Come Funziona

Questa linea di credito, se pur ristretta ad una piccola categoria, permette di ricevere una somma di denaro e di usufruire di numerosi vantaggi. Al momento, infatti, sia per i lavoratori dipendenti che per i pensionati che richiederanno la cessione del quinto Findomestic, non vi sarà nessuna spesa per l’apertura della pratica, per le commissioni bancarie e di intermediazione ed un imposta di bollo/sostitutiva para a 0 euro, anche per le comunicazioni periodiche.

La cessione del quino Findomestic prevede un tasso fisso per tutta la durata del prestito personale, ciò significa che la rata di rimborso resterà sempre uguale con la tranquillità di non vedersi modificare l’importo della rata mensile per possibili variazioni del tasso applicato al finanziamento.

 

Chi può Richiedere la Cessione del Quinto

Tutti i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato sia pubblici che privati e tutti i pensionati potranno ottenere somme di denaro consistenti anche se il richiedente risulti essere un protestato o cattivo pagatore. La durata del prestito personale è molto flessibile e potrà raggiungere anche i 120 mesi, pari a 10 anni, con una rata pari, al massimo, ad un quinto del proprio stipendio, che verrà rimborsata direttamente dal titolare dell’azienda per i lavoratori dipendenti e dall’ente previdenziale per i pensionati, direttamente tramite addebito rispettivamente sulla busta paga e sul cedolino della pensione del titolare del finanziamento.

Grazie ad una convenzione stipulata tra il gruppo bancario con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e con l’INPS, tutti coloro amministrati da uno di questi enti potrà godere di ulteriori vantaggi. Ad esempio per i dipendenti è possibile sottoscrivere due operazioni denominate Cessione del Quinto e Delega, e per i pensionati la possibilità di un’erogazione rapida e di una procedura semplificata.

È importante sottolineare che la cessione del quinto può essere inoltre richiesta anche da tutti coloro che possiedono altri finanziamenti in corso. Si tratta, al momento, di una delle linee di credito più vantaggiose sul mercato poiché non prevede nessuna spesa di apertura prestito e nessuna spesa di gestione e di pratiche burocratiche sostenute dalla banca.

 

Documenti Richiesti

I documenti per richiedere il prestito personale con cessione del quinto Findomestic sono: un documento d’identità in corso di validità, il codice fiscale o tessera sanitaria, l’ultima busta paga per i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed il cedolino della pensione per i pensionati. La banca non necessita, per questo particolare finanziamento, di ulteriori garanzia reddituali ma si riserva la possibilità di richiedere ulteriori documenti.

In aggiunta alla cessione del quinto Findomestic vi è una polizza Vita, con sottoscrizione obbligatoria per legge. Si tratta di un’assicurazione che provvederà al rimborso del debito in caso di eventi sfavorevoli permanenti o temporanei del titolare del prestito come il decesso, la malattia o la perdita involontaria del lavoro. Non prevede nessun costo aggiuntivo per il cliente, poiché eventuali spese saranno totalmente a carico della banca che provvederà all’erogazione del finanziamento.