Cessione del Quinto Dipendenti Privati



La cessione del quinto dipendenti privati rientra nella categoria di prestiti personali richiedibili esclusivamente da una categoria di soggetti lavoratori.

cessione-del-quinto-dipendenti-privati

Chi può Richiedere la Cessione del Quinto?

Innanzitutto la cessione del quinto è una linea di credito molto richiesta che prevede una rata mensile di rimborso molto vantaggiosa per il futuro debitore, infatti non potrà mai superare la quinta parte del proprio stipendio, garantendo così una maggiore serenità nell’affrontare il rimborso del finanziamento. Solitamente la cessione del quinto viene concessa solo hai pensionati che percepiscono una pensione considerata superiore alla “minima” e a tutti i lavoratori dipendenti in possesso di un regolare contratto di lavoro: rientrano perciò in questa categoria tutti i lavoratori dipendenti privati e pubblici.

I soggetti che possono richiedere questa forma di credito sono molto limitati proprio perché l’istituto di credito, prima di fornire al proprio cliente quest’offerta vantaggiosa ha bisogno di garanzie reddituali solide per potersi fidare del futuro debitore, e solo i pensionati e i lavoratori dipendenti sono in possesso di tali requisiti.

Cosa posso Acquistare Richiedendo la Cessione del Quinto Dipendenti Privati?

La cessione del quinto dedicata ai dipendenti privati è un prestito personale, potrà quindi essere richiesto per acquistare qualsiasi tipo di bene o servizio di cui si necessita. Non sarà inoltre necessario fornire alla banca alcuna spiegazione sulla motivazione per il quale si richiede il prestito e di conseguenza l’istituto di credito non potrà richiedere alcun giustificativo di spesa al momento della stipula del contratto.



La somma di denaro che verrà erogata potrà essere quindi utilizzata per l’acquisto di un auto, di un elettrodomestico, per finanziare un evento importante come il matrimonio, il battessimo del proprio bambino, la prima comunione, per finanziare il viaggio all’estero insieme alla propria famiglia o per una spesa che vi si presenta senza alcun preavviso e alla quale è difficoltoso far fronte utilizzando esclusivamente i propri risparmi. Il denaro viene erogato in brevissimo tempo, generalmente entro 48 ore dall’approvazione della richiesta, tramite accredito sul proprio conto corrente e potrà essere speso immediatamente.

Cosa C’è da Sapere sulla Cessione del Quinto Dipendenti Privati e come Richiederlo?

Come abbiamo già anticipato, con la cessione del quinto sarà possibile cedere al massimo un quinto di quanto percepito in busta paga, al netto di ogni tassa.

Chi provvede al rimborso del finanziamento non è direttamente il titolare del prestito personale, ma il suo datore di lavoro che provvederà a detrarre l’importo della rata direttamente dalla busta paga del suo dipendente.

La cessione del quinto dipendenti privati può inoltre essere richiesta anche da protestati o cattivi pagatori. La banca si fiderà di tali soggetti poiché il pagamento delle rate potrà non avvenire, esclusivamente in caso di perdita dell’impiego o in caso di eventi sfavorevoli.

Per questo motivo e non solo, la cessione del quinto è sempre accompagnata da una polizza assicurativa obbligatoria per legge. L’assicurazione non ha alcun costo per il titolare del prestito e permetterà alla banca di tutelarsi in caso di eventi negativi come perdita dell’impiego, decesso o malattia grave permanente. Essendo la banca l’unica beneficiaria di tale polizza, provvederà anche a tutti i relativi costi che essa comporta.

Per richiedere la cessione del quinto è necessario presentare un documento d’identità in corso di validità, il proprio codice fiscale o tessera sanitaria ed un documento di reddito: l’ultima busta paga.